Seleziona Pagina

Progetto Confindustria – "Management e imprese alla sfida dell’Economia Circolare"

Tag: ,
Progetto Confindustria – "Management e imprese alla sfida dell’Economia Circolare"
Si informa che nell’ambito delle iniziative promosse da Confindustria per favorire la transizione – da parte del mondo delle imprese – da un modello economico lineare ad un modello economico circolare.
Si informa che nell’ambito delle iniziative promosse da Confindustria per favorire la transizione – da parte del mondo delle imprese – da un modello economico lineare ad un modello economico circolare, si segnala l’avvio del progetto “Economia Circolare”, accessibile al seguente link: http://economiacircolare.confindustria.it/
Il piano di lavoro prevede di fornire informazioni e aggiornamenti alle imprese e al management, rispetto a esperienze e buone prassi di Economia Circolare, attraverso azioni mirate che puntano a far emergere opportunità, attivare dinamiche di knowledge-sharing, e diffondere le best practice disponibili sul territorio nazionale.
Le iniziative – già attivate o in fase di definizione – riguardano in particolare:
– la formazione (workshop sul territorio, e webinar online);
– la pubblicazione di case history;
– un concorso per individuare le aziende best performer dell’economia circolare.
1. WORKSHOP E WEBINAR ONLINE
Per quanto riguarda i workshop divulgativi, in programma nell’ambito del progetto, si rimanda all’elenco pubblicato sul sito web del progetto, in modo da verificare la possibilità di partecipare ad uno degli incontri previsti: http://economiacircolare.confindustria.it/formazione/workshop/
Si riportano tuttavia di seguito, per opportunità, i prossimi appuntamenti, in modo eventualmente procedere per tempo all’iscrizione online:
– Napoli, 10 ottobre;
– Parma, 17 ottobre;
– Brescia, 26 ottobre;
– Udine, 7 novembre;
– Livorno, 15 novembre.
La sezione del sito web relativa alla formazione webinar online è invece in fase di definizione http://economiacircolare.confindustria.it/formazione/webinar/
2. CASE HISTORY
Al fine di dare evidenza e visibilità – in termini generali – del contributo attivo della filiera siderurgica, e quindi del materiale acciaio, all’Economia Circolare, è intenzione di Federacciai definire/concordare un’apposita pubblicazione sul sito web del progetto, sulla base di quanto già presente e evidenziato, sullo stesso tema, nell’ultimo Rapporto di Sostenibilità di Federacciai http://www.federacciai.it/wpcontent/uploads/2017/06/Rapporto_Sostenibilit%C3%A0_2017-1.pdf.
I singoli casi specifici di best practice (case history aziendali) saranno invece raccolti, sempre sul sito del progetto, presumibilmente attraverso un format multimediale, attualmente in fase di elaborazione, in modo da valorizzare le migliori esperienze Quando disponibili, seguiranno aggiornamenti, da parte di Federacciai, sulle modalità di partecipazione alla raccolta dei case history aziendali.
3. CONCORSO BEST PERFORMER
Nel presente paragrafo si riportano le principali informazioni per la partecipazione al concorso “Best Performer dell’Economia Circolare”, finalizzato a “far emergere e valorizzare le imprese che maggiormente hanno saputo cogliere lo spirito e le opportunità di business offerte dal modello economico circolare per le diverse fasi del ciclo produttivo” (http://economiacircolare.confindustria.it/concorso/).
Destinatari
Al concorso di Confindustria possono partecipare  le aziende che abbiano almeno una sede operativa sul territorio nazionale italiano, e che abbiano intrapreso nel triennio 2016-2018 azioni mirate a diminuire rifiuti/sprechi, a utilizzare in modo efficiente i materiali di scarto, a sviluppare nuovi modelli di business “circolari”.
Durata del concorso
Il concorso, indetto a giugno 2018, si concluderà il 30 marzo 2019. Le premiazioni avranno luogo entro l’estate del 2019, in occasione di un evento nazionale, organizzato da Confindustria, con il quale sarà data la massima visibilità alle aziende che partecipanti.
Modalità di partecipazione
Per partecipare al concorso è necessario accedere al sito web http://economiacircolare.confindustria.it, dove è presente un’apposita sezione, che descrive l’iniziativa, nonché i criteri di partecipazione e di valutazione delle candidature.
Nella stessa sezione è possibile accedere al questionario on-line, con il quale le imprese, che vorranno candidarsi, potranno fornire tutti i dati necessari ai fini della valutazione (da parte del Comitato Tecnico Scientifico e di esperti coinvolti) delle proprie attività correlate all’Economia Circolare.
Il questionario on-line è composto dai seguenti gruppi di domande:
– anagrafica e tipologia d’azienda;
– descrizione dei progetti/attività/politiche di Economia Circolare attuate (informazioni qualitative);
– indicatori di circolarità (informazioni quantitative);
– materiali descrittivi di supporto (spazio a disposizione dell’azienda per raccontare la propria storia di Economia Circolare attraverso video, foto ed altri materiali utili ai fini del concorso).
Criteri di valutazione
Tra i possibili criteri di valutazione, Confindustria indica in particolare:
– presenza di azioni concrete volte alla diminuzione della produzione di rifiuti/sprechi, all’uso efficiente dei materiali di scarto e allo sviluppo di nuovi business “circolari”;
– rispondenza ai criteri di “circolarità” e di “sostenibilità” ambientale, rilevabili attraverso gli indicatori dell’Economia Circolare;
– ricerca, sviluppo e impiego di competenze manageriali in materia ambientale;
– sinergie con altri soggetti finalizzate all’efficientamento delle risorse (consorzi, reti d’impresa, ecc.).
Soggetti premiati
Saranno individuati e premiati due best performer – uno tra le Piccole e Medie Imprese (PMI ) e uno tra le Grandi Imprese (GI) – per ciascuna delle tre macro categorie previste dal concorso:
– imprese manifatturiere;
– imprese di servizi ecologici;
– imprese di servizi.
Si ricordano le definizioni di PMI e di GI:
– per Piccole e Medie Imprese (PMI) si intende la categoria delle micro-imprese, delle piccole imprese e delle medie imprese, costituita da imprese che occupano meno di 250 persone, il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro oppure il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni di euro;
– per Grandi Imprese (GI) si intendono le imprese con 250 o più effettivi oppure ogni impresa, anche con meno di 250 effettivi, con un fatturato superiore a 50 milioni di euro e un bilancio superiore ai 43 milioni di euro.
Rispetto ai punti sopra descritti, data la rilevanza dei temi trattati, sarà cura di Federacciai di aggiornare le aziende Associate con ulteriori comunicazioni relative al progetto “Economia Circolare” di Confindustria.
Contatti
Ulteriori informazioni possono essere richieste a:
Marco Clivio
Alfredo Schweiger
area.tecnica@federacciai.it
ALLEGATI:

Rassegna stampa

Archivi mensili

Seguici su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte del sito www.federacciai.it. maggiori informazioni

Questo sito web utilizza dei cookies, anche di terze parti, e altre tecnologie di profilazione, quali l’incrocio tra informazioni raccolte attraverso diverse funzionalità del sito, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti utili ad indirizzare loro messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso a tali cookies e tecnologie di profilazione, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Per il contenuto completo della Privacy Policy clicca qui

Chiudi